A Ferrara si è appena chiusa l'edizione 2018 del MISEN - Salone Nazionale delle Sagre - con un grande successo di pubblico: oltre 20.000 visitatori nel weekend del 14 e 15 aprile.

La Fiera ha riunito più di 100 sagre enogastronomiche d'Italia con i piatti tipici del territorio per proporre, in soli due giorni, circa 300.000 assaggi e degustazioni gratuite. 
Dallo gnocco fritto alle pappardelle al cinghiale, dai cappelletti al nocino tipico, dalle cozze all'aceto balsamico di Modena, con eventi e gare culinarie di grande richiamo, come la preparazione di una sfoglia record a base di 120 uova o il cooking show per contendersi il titolo di miglior cappellaccio alla zucca. 

Quello che emerge dall'evento è la piena valorizzazione della cultura, delle tradizioni e dei prodotti Made in Italy. Valori che si esprimono non solo in cucina, ma anche nella ricerca delle migliori soluzioni di allestimento. 

Tendostrutture per sagre e gazebo per fiere pensati per rispondere alle esigenze degli organizzatori di sagre ed eventi in termini di:

  • qualità del prodotto
  • durata nel tempo
  • resistenza allo sporco
  • semplicità di montaggio
  • modularità

Quest'ultimo aspetto risulta essere uno fra i più ricercati per una manifestazione che negli anni si evolve, cresce, magari cambia location e vuole continuamente rinnovarsi per quanto riguarda la disposizione degli spazi espositivi.

 

Altro aspetto fortemente sentito dagli operatori del mondo sagre è il tema della sicurezza.
La presenza di diversi stand con cucina impone l'utilizzo di materiali ignifughi sia nelle strutture sia nelle pavimentazioni così come di impianti elettrici con linee autonome. Nei prossimi anni le sagre dovranno rivedere tutta la dotazione di tendostrutture, palchi, tavoli, sedute, cucine, lampade e impianti, per rispondere a normative e regolamenti sempre più stringenti.

E in questa fase un ruolo di primo piano lo avranno i noleggiatori e le aziende italiane del settore.