Le città sono luoghi delle persone: gli spazi pubblici sono parte vitale ed essenziale per garantire relazioni sociali e conviviali. L’uso collettivo di questi e la scelta su come renderli fruibili è un buon esempio di socialità.
Le tendostrutture si inseriscono in questa significativa visione urbanistica: la progettazione di luoghi funzionali per tutta la comunità atti a ricucire la trama sociale, fortificare il senso di appartenenza ed instaurare un rapporto positivo tra i cittadini e lo spazio circostante.

 

I diversi usi di uno spazio pubblico

 

Le città sono nate in base alle necessità dei residenti e la forte urbanizzazione ha portato ad una serie di continui aggiustamenti ed adattamenti dell’ambiente alle funzioni del centro abitato.  
L’evoluzione degli spazi e il cambio di destinazione degli stessi è il fondamento del cosiddetto urbanismo tattico: spazi abbandonati, fabbriche dismesse, centri commerciali in disuso e spazi pubblici riprendono vita e si trasformano in luoghi aperti alla cittadinanza. 
Si tratta di un nuovo modo di ripensare le aree urbane: dalle attività ed eventi culturali, artistici, musicali agli orti comuni, mercatini e zone per lo svago.
Questi spazi vuoti diventano luoghi ad uso temporaneo, pensati spontaneamente dagli stessi cittadini a fianco delle amministrazioni.
Esempi di questa co-creazione collettiva sono diffusi in diverse città:

  • Campo de Cebada, Madrid: i cittadini hanno trasformato un centro sportivo in un luogo polifunzionale in cui praticare giardinaggio, organizzare spettacoli teatrali, cinema estivi.
  • Cable Factory, Helsinki: un’ex fabbrica di cavi diventata fulcro culturale e artistico dove vengono ospitate gallerie d’arte, musei, studi d’artista.
  • Allmende Kontor, Berlino: un orto comunitario all’interno del parco più grande della città, il Tempelhofer Feld, e divenuto un bene rappresentativo della collettività.

Questi sono alcuni casi in cui dall’iniziativa della cittadinanza e dal dialogo continuativo con le istituzioni si vengono a creare dei veri e propri spazi, simbolo di unione e appartenenza.

 

Campo de cebada Madrid

Campo de Cebada, Madrid

 

Le tendostrutture per la riqualificazione urbana

 

Sono sempre più numerose le iniziative che vedono la collaborazione tra i cittadini attivi e l’amministrazione attraverso la cura degli spazi vuoti comuni per una rigenerazione urbana. Interventi di urbanistica di questo tipo possono trovare concretezza attraverso l’utilizzo di tendostrutture per ospitare le attività ludiche, culturali e funzionali alla comunità.
Perché utilizzare le tendostrutture?
Possono essere la scelta più opportuna per:

  • la loro funzione temporanea di breve-medio periodo
  • la flessibilità di utilizzo
  • la modularità delle strutture, in dimensioni e forme 
  • Per il basso impatto ambientale rispetto ad una struttura cementizia stabile

Sono la soluzione coerente per questi progetti dal basso costo, dalla replicabilità e dall’informalità. Questa nuova pratica di rivitalizzazione dei beni dismessi parte dal coinvolgimento dei cittadini per salvare angoli della città ed utilizzarli in ottica di inclusione, migliore vivibilità urbana grazie a nuovi usi e secondo principi ecologici
Lunardi vanta una svariata gamma di proposte per qualsiasi utilizzo a cui è destinata l’area: dalla più semplice come la tendostruttura OPEN, alla MONOFALDA per ampliamento di superfici già esistenti, passando per strutture dalle forme più armoniche come ARCO per arrivare alla POLIGONALE per coprire ampie metrature in altezza e lunghezza.

Vuoi ridare vita ad uno spazio urbano nella tua città?
Ti aiuteremo a scegliere la struttura giusta


CONTATTACI