La sicurezza delle manifestazioni, in questo ultimo periodo, ha preso un’accezione molto più ampia non facendo riferimento esclusivamente ad eventuali problemi di ordine pubblico, ma includendo anche tutti gli aspetti legati alla procedure di sicurezza per il contenimento del covid-19.


Il via libera a sagre ed eventi ha ampliato la serie di regole procedurali. Raccogliamo qui una piccola guida su come organizzare un evento in base agli aspetti di safety: misure di salvaguardia dal punto di vista epidemico ed incolumità delle persone.

 

Strategie operative per eventi più sicuri

 

Nella circolare Gabrielli le linee da seguire sono indicate chiaramente ed includono diversi dispositivi e misure strutturali per evitare un malfunzionamento della manifestazione in atto.
Le Proloco devono attuare e verificare la presenza di determinate condizioni di sicurezza quali:

  • Un’adeguata capienza delle aree per lo svolgimento dell’evento: se si tratta di eventi interni si valuta il numero massimo di persone sostenibile; nel caso di eventi in aree pubbliche con libero accesso è necessario regolare gli ingressi con sistemi di rilevazione numerica fino all’esaurimento della capienza possibile;
  • Creare dei percorsi separati di accesso e di uscita dall’evento, con l’eventuale supervisione delle forze di polizia, e segnalare tali aree in maniera evidente; 
  • Programmare dei piani di emergenza e di evacuazione, predisponendo dei mezzi antincendio da parte dell’organizzatore;
  • Suddividere la zona in vari settori come corridoi centrali o laterali per affrontare eventuali emergenze;
  • Devono essere presenti un certo numero di operatori, formati per le diverse attività quali accoglienza, regolamentazione del flusso di persone ed assistenza;
  • Prevedere un’adeguata assistenza sanitaria in aree e punti di primo intervento, che siano fissi oppure mobili;
  • L’organizzatore deve considerare l’installazione di un impianto audio/video per la diffusione di avvisi o indicazioni per il pubblico da parte della Proloco stessa o delle autorità;
  • Divieto di vendita o somministrazione di bevande in bottiglie di vetro e lattine che possano creare un pericolo.

Si tratta di un vero e proprio modello organizzativo per garantire una situazione di controllo all’interno della manifestazione o evento di qualsiasi natura. 
Le attività possono avere luogo solo seguendo queste modalità rigorose ed attente, in una cornice di sicurezza complessiva.

 

Le procedure ai tempi del covid

 

Le disposizioni legislative in merito alla prevenzione del Covid-19, hanno definito delle norme specifiche di buona gestione che l’organizzatore deve tenere a mente nella fase di progettazione preliminare dell’evento.
I criteri di prevenzione e i requisiti organizzativi e di prevenzione devono essere seguiti e verificati per ogni evento che la Proloco dovrà organizzare e gestire.
Ecco di seguito gli aspetti basilari da considerare per un’organizzazione attenta alla sicurezza Covid-19:

  • Procurare dispenser per l’igiene delle mani;
  • Predisporre cartelli segnaletici ed informativi sul codice comportamentale;
  • Organizzare gli spazi, entrate ed uscite per facilitare il flusso dei partecipanti;
  • Utilizzo di DPI necessari;

Ed infine, alcune indicazioni dal punto di vista interno organizzativo:

  • Ogni Proloco deve predisporre il referente Covid;
  • Tutti gli operatori devono essere a conoscenza del corretto comportamento da tenere e far rispettare;
  • Tutti i volontari hanno l’obbligo di utilizzare la mascherina all’interno degli spazi dedicati all’evento della Proloco;
  • I responsabili devono presidiare l’entrata e l’uscita in modo da controllare anche l’affollamento massimo previsto.

 

Gestione degli spazi dal punto di vista logistico

 

Le azioni da seguire nell’ottica anti-Covid19 nell’allestimento delle aree adibite alla ristorazione ed accoglienza dei partecipanti all’evento, sono molteplici. Citiamo le principali:

  • Delimitare lo spazio gestito dalla Proloco con transenne, fettucce o altri segnali che indicano l’area entro cui si svolge l’evento;
  • Esporre le regole informative sui comportamenti anti-Covid19;
  • Definire come unici l’ingresso/uscita, presidiarli e misurare la temperatura in via opzionale;
  • Nel caso di ingresso ed uscita unici la gestione risulta più snella rispetto a due varchi fisicamente separati, dove i volontari dovranno tenere conto di quante persone sono uscite ed avvisare chi gestisce l’entrata.

Queste regole si fondano sull’importanza di non creare affollamento nelle diverse aree e di assicurare una consona distanza tra le persone.
Con l’entrata in vigore del Green pass, si sono aggiunte ulteriori limitazioni legate alla certificazione verde: l’obbligatorietà di mostrarne il possesso all’entrata di eventi organizzati all’interno di edifici o tendostrutture; per eventi all’aperto, concerti o spettacoli teatrali adibiti in piazze o vie aperte ad un pubblico non definito, non è necessario che l’organizzatore richieda il documento. 
Le regolamentazioni sono sempre più incalzanti e la necessità di seguirle è necessaria in considerazione di quanto avvenuto. 
Nonostante il cambiamento nel modo di pianificare e vivere gli eventi, le Proloco hanno la possibilità di proseguire nell’organizzazione ed allestimento; e noi siamo pronti a suggerire le soluzioni più adatte alle esigenze attuali.

Oktoberfest cuneo

Devi organizzare un evento?

Per qualsiasi tipologia: culturale, gastronomica, sportiva, sociale, aziendale e così via.

Chiedici un supporto nella scelta delle tendostrutture più vicine alle tue necessità.

CONTATTACI