Manifestazioni musicali, intrattenimenti con o senza ballo, spettacoli teatrali o lirici hanno tutti un unico comune denominatore: la musica.
Per poterne usufruire, gli organizzatori devono richiedere la relativa licenza per il copyright, rivolgendosi alle entità competenti.

Nel panorama italiano, a seguito della parziale liberalizzazione avvenuta nell’ottobre 2017, sono due le aziende che tutelano gli autori e alle quali bisogna rivolgersi per il pagamento dei diritti:

  • SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori
  • LEA - Liberi Editori Autori, succursale dell’inglese Soundreef

La scelta dell’una o dell’altra dipende sostanzialmente dagli accordi stipulati da ogni singolo autore con la società, alla quale ha deciso di appoggiarsi.

 

Licenza SIAE

La società italiana, storica detentrice del monopolio dei diritti d’autore a livello nazionale, prevede il pagamento di compensi differenti a seconda della tipologia di evento.

  1. Per quanto concerne i Comuni, la definizione della somma da versare viene calcolata in modo diverso nel caso in cui si tratti di:
    • Manifestazioni gratuite per le quali è previsto un compenso fisso stabilito in base a tabelle predefinite
    • Manifestazioni non gratuite, ovvero quelle che prevedono il pagamento di titoli d’accesso (biglietti) e hanno ulteriori proventi dall’evento.
      Il compenso per i Diritti d’Autore, in questo caso, è variabile ed è calcolato sulla base della somma di tutti i proventi a cui viene applicata la corrispettiva aliquota prevista dalla SIAE.
       
  2. Per gli eventi aziendali - configurati come attività di promozione - il compenso spettante alla SIAE sarà calcolato in base alle spese sostenute dall’organizzatore dello stesso.
     
  3. Le Pro Loco beneficiano di regimi differenti, basati però sugli stessi parametri di calcolo previsti per i Comuni.

Che si tratti di Comuni, Pro Loco o eventi aziendali il pagamento dovrà essere comunque effettuato entro i termini previsti per ogni tipologia di manifestazione (gratuita e non). Ci si potrà rivolgere ai punti territoriali SIAE oppure sbrigare le pratiche direttamente online.

 

Licenza LEA

Con un ruolo analogo alla SIAE, ma con dinamiche differenti, la LEA è una società che consente di pagare i diritti d’autore snellendo il processo di richiesta.

A seconda dell’evento, l’importo delle licenze verrà definito come segue:

  • Eventi senza biglietto: si calcola una percentuale sul cachet dovuto alla band o all’artista
  • Eventi con biglietto: il costo della licenza è quantificato sulla base del documento fiscale, che riporta gli incassi dell’evento tramite la vendita dei biglietti 

Nel caso in cui gli artisti non siano iscritti a Soundreef, è necessario dotarsi anche della licenza SIAE. Non vi sarà alcun aumento di costi per l’organizzatore, poichè l’importo verrà suddiviso proporzionalmente tra le due società.


Tariffe agevolate per le Pro Loco grazie a UNPLI


Per agevolare e supportare il lavoro delle Pro Loco, l’UNPLI (con cui Lunardi vanta una collaborazione consolidata) ha stipulato sia un accordo con SIAE, sia un patto temporaneo con LEA.

È possibile accedere a tariffe agevolate ed effettuare i pagamenti direttamente dal portale, previo inserimento di:

  • numero di giorni/eventi
  • dati relativi al Comune di svolgimento dell’evento
  • nome dell’evento
  • data dell’evento
  • indirizzo di posta elettronica per il recapito del permesso

Un modo per facilitare il lavoro di volontari e allestitori, che già si trovano alle prese con una burocrazia non semplice da smarcare.